A proposito di questa ricetta

Molto della buona riuscita degli gnocchi di zucca dipende dalla consistenza della polpa dell’ortaggio, ma ahimé è difficile capirlo al momento dell’acquisto. È molto importante far scolare bene la purea perché altrimenti rischiereste di dover aggiungere troppa farina e ottenere degli gnocchi troppo compatti e poco saporiti.

La cottura in forno è fatta apposta per evitare al massimo che la polpa si riempia di acqua (cosa che succederebbe se la zucca fosse lessata nell’acqua). Se volete, potete cuocere il pezzo di zucca intero con buccia e poi a fine cottura scavare la polpa dalla buccia con un cucchiaio: calcolate che i tempi di cottura potrebbero allungarsi un po’.

Un altro condimento classico per questi gnocchi
è il burro e salvia, magari con una spolverata
di cannella in polvere. Da provare!

 

i consigli del vinaiolo

Una Barbera in purezza, prodotta da Franco Roero a Zuccotto, frazione di Montegrosso d’Asti, zona molto votata alla produzione di questo vino. Gli aromi balsamici che contraddistinguono questa Barbera, uniti al buon corpo e alla rotondità, la rendono adatta a carni o sughi di carne. In bocca il vino è caldo, di una grande struttura e grande impatto con un finale lungo in cui emergono sentori speziati di pepe, tabacco e cacao amaro. Si abbina molto bene anche a brasati, bagna cauda, selvaggina e formaggi.

Ingredienti

  • 1,3 kg di zucca (con buccia e semi)
  • 400-500 g di farina 1 uovo noce moscata
  • 400 g di carne macinata mista (vitello, manzo
    e maiale)
  • mezzo bicchiere di vino rosso
  • 400 g di polpa di pomodoro
  • mezza cipolla
  • 1 spicchio di aglio
  • 1 foglia di salvia
  • olio extravergine di oliva
  • sale, pepe

portate

4

Preparazione

30 minuti

Cottura

1 ora

Difficoltà

media

Procedimento

Pulite la zucca, eliminate la buccia, i semi e i filamenti e tagliate la polpa a pezzetti. Disponeteli sulla placca del forno e fateli cuocere a 200° per circa 1 ora.

Intanto preparate il ragù: tritate la cipolla, l’aglio e la foglia di salvia e fateli soffriggere con 2-3 cucchiai di olio. Aggiungete la carne macinata, mescolate, fatela rosolare, salate, pepate e sfumate con il vino rosso. Lasciatelo evaporare e completate con la polpa di pomodoro.

Abbassate il fuoco al minimo e fate cuocere per circa 1 ora, aggiungendo un po’ di acqua ogni tanto. Trasferite i pezzetti di zucca in una terrina e schiacciateli con i rebbi di una forchetta o passate la polpa nel passaverdure.

Mettete la purea ottenuta (che sarà circa 650 g) in un piccolo scolapasta e lasciatela a perdere l’acqua schiacciandola con il retro si un cucchiaio. Mettetela quindi in un contenitore pulito e mescolatela con l’uovo, una gratta di noce moscata, circa 350 g di farina e un pizzico di sale.

Iniziate a impastare a piene mani e aggiungete man mano altro farina se serve: a seconda di quanto sarà acquosa la polpa della zucca dovrete unire altra farina per rendere più compatto l’impasto. Formate una palla, infarinatela bene e tagliatela circa in 8 spicchi.

Arrotolate ogni pezzetto formando un lungo cordoncino e tagliatelo con un coltello ogni 2 cm formando gli gnocchi. Spolverizzate un grasso vassoio o il piano di lavoro di farina e sistematevi gli gnocchi ben distanziati.

Scaldate una grossa pentola con acqua salata e appena bolle tuffatevi gli gnocchi. Lasciate riprendere il bollore
e cuocete per circa 5 minuti o finché vengono a galla. Prelevateli con un mestolo forato, conditeli con il ragù mescolandoli delicatamente e serviteli subito.

Step by step

Seguimi anche su…

Instagram

Pinterest

Temporary Bread Blog

Temporary Bread Blog logo

Panini al latte

Il pane per tutti, tutti per il pane
Il sito di cucina temporaryBreadblog ti sta aspettando

Pin It on Pinterest

Share This